fbpx

Più che di semplice sterilizzazione sarebbe opportuno parlare di processo di sterilizzazione perché per ottenere un lotto di strumenti sterili (attrezzature e strumenti in acciaio), che corrispondano ai requisiti delle norme vigenti in materia, è necessario seguire un protocollo che prevede diverse operazioni da compiere come prescritto dalle linee guida dell’Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza del Lavoro.

 

 

 

 

 

Come si vede nello schema i passi da compiere sono: riunire gli strumenti e depositarli in un contenitore riempito con una soluzione disinfettante attiva; poi dopo aver lasciato gli strumenti a bagno per il tempo indicato dal produttore del disinfettante utilizzato, bisogna raccogliere gli strumenti e rimuovere qualsiasi residuo del disinfettante utilizzato.

     

 

 

Successivamente gli strumenti devono essere posti in buste specifiche (le buste possiedono un indicatore chimico che vira di colore indicando il corretto processo di sterilizzazione), facendo attenzione che lo strumento non danneggi la busta. La busta verrà quindi sigillata ad entrambe le estremità e verrà posta in autoclave per il ciclo finale di sterilizzazione.

 

 

Gli strumenti così sterilizzati restano tali per 30 giorni pertanto è indispensabile riportare la data dell’avvenuta sterilizzazione tramite la stampa del rapporto rilasciato dall’autoclave oppure trascrivendola direttamente sulla busta che contiene lo strumento.

 

 

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.